Eccellenze italiane: La famiglia Andriollo un esempio da imitare

by | Sep 24, 2022 | Elleccellenze italiane, Pontinia, PRIMOPIANO | 0 comments

Pontinia –   La Alan Farm e` dotata di Robot per la Mungitura , pulitura delle stalle e foraggio

I primi contadini che scesero dal nord verso l’Agro Pontino, negli anni 30, in cerca di una vita migliore, oggi sarebbero orgogliosi del successo raggiunto dai loro figli e nipoti.

Lavorare la terra non è un mestiere che oggi piace a molti giovani. Alla terra preferiscono altri mestieri, ma non sempre riescono a trovare un lavoro redditizio.

La storia che stiamo per raccontarvi e `una storia di quelle che solo chi da giovane per sopravvivere, insieme ai genitori ha fatto il contadino e con le mani piene di calli, ha lavorato la terra, ha fatto il pastore e l`agricoltore nell`Agro Pontino.

No description available.
I fratelli Andriollo, Nino e Silvio sono cresciuti con la sorella e i loro genitori in un podere nella zona di Borgo Sabotino, un subborgo nelle vicinanze di Latina.
Quando la terra in cui abitavano passo` da zona agricola a zona edificabile, vendettero il tutto per trasferirsi alla migliara 51 all`angolo della via Appia in Pontinia.

Ed è qui che inizia la vera storia dei fratelli Andriolo.
Nino il piu` grande dei due ha l`idee chiare: bisogna pensare in grande per non essere schiacciati negli affari, ma soprattutto per progredire si ha bisogno di conoscenze nel mondo politico. Cattolico praticante, Nino politicamente e` di fede democristiana e ci vuole poco a fare amicizie.

Negli 60- 70 con una stalla di una ventina di mucche da latte, le due famiglie posso vivere bene ma l`obiettivo è quello di espandere sia in termini di mucche, sia in termini di acquisto di terreni per l`approvvigionamento dei foraggi per le bestie.

Le mucche predilette sono la “frisona italiana” che di latte arriva a produrre oltre 50 litri al giorno.


Dalle 20 mucche iniziali si passa a  30, 40 50 sino ad arrivare a più dei  200 capi attuali.
Per accudire le mucche, mungere, foraggiare e pulire necessita manodopera, ma i giovani di oggi, voltano le spalle e preferiscono chattare 24 ore al giorno con gli amici. E’ il segno dei tempi che cambia e non per il meglio.

Su questo argomento ci torneremo più tardi.
La fattoria dei fratelli e figli Andriollo, denominata Alan Farn, produce molto latte che viene ritirato dalle multinazionali che lo pagano male e a singhiozzo. Nasce così l`idea di costruire un caseificio per la produzione in proprio di mozzarelle, ricotta e derivati.

Non pago dell`espansione, Nino, la mente dell`azienda, ricava un ristorante dalla vecchia stalla  della fattoria annessa alla casa dell`azienda.
Vendita  quindi dei prodotti caseari, carne al minuto e rifiorimento per il ristorante. Un agroturismo in perfetta sintonia coi tempi.
Oggi la mozzarella, carni e insaccati, oltre ad essere venduti nel negozio ricavato all`interno del caseificio, arrivano freschi tutti i giorni ( Nino aiutato dal nipote, percorrono la strada che porta a Roma e zone limitrofe).

May be an image of animalQuindi prodotti di giornata vengono consumati centinaia di persone su tutto il territorio laziale.
Abbiamo detto che nonostante la crisi, trovare manodopera oggi diventa sempre più difficile, e cosi`, il figlio di Nino, Marco, pensa al futuro  e dota tutta la stalla con robot di ultima generazione che sostituiscono  di fatto la presenza di persona fisica.

May be an image of animal and outdoors

I robot, danno da mangiare alle mucche, puliscono le stalle e soprattutto fanno un lavoro indispensabile che negli anni 70 era cosa impensabile. Il robot munge le mucche almeno tre volte al giorno senza l`ausilio di una persona fisica, ma non solo, misura la temperatura, programma quanto latte fa una mucca, rivela sintomi di malattia e quant`altro.
Certo l`investimento per dotare la stalla con apparecchi robot, è stato immenso, ma il futuro è certamente roseo e Nino, Silvio, Marco e Luca ` stanno mettendo in campo altri progetti.

No photo description available.L`azienda oltre ad impiegare un paio di operai, e gli addetti alla produzione dei latticini, la vendita dei prodotti, e il personale del ristorante, è gestita dalle due famiglie, cresciute nel mondo agricolo dell`agro pontino.
La storia  che vi abbiamo raccontato all`apparenza sembra un film d`altri tempi forse, ma  in realtà ` se si lavora e si crede in un progetto, tutto è possibile.

No photo description available.Complimenti a questa famiglia che nonostante le avversità e la crisi degli ultimi due anni,  ha saputo reagire con determinazione, coraggio e abnegazione ed,  oggi, rimane un   l`esempio lampante che dalla nostra terra, la terra Pontina, si possono fare miracoli.