La legge di bilancio prevede l`IMU al 50%

by | Feb 6, 2022 | Italy, Nello Passaro | 0 comments

I parlamentari italiani non fornicono alcuna spiegazione

di Nello Passaro

La Legge di Bilancio per il 2022 prevede la riduzione  dell’IMU dal 50% al 37,5% sulla casa di proprieta’ in Italia  dei  pensionati titolari di pensione maturata in regime di convenzione internazionale con l’Italia.  Il governo italiano ha inteso pertanto aggravare l’onere fiscale a loro carico anziche’ ridurlo o eliminarlo del tutto,  deludendo le loro legittime  aspettative.

Fa specie tuttavia costatare che nessuno dei nostri parlamentari, che pure avranno avuto modo di essere coinvolti in sede governativa a tale decisione in modo diretto o indiretto,  ha ritenuto di fornire una spiegazione al riguardo o quantomeno , almeno per salvare la faccia, manifestare il loro disappunto .

D’altro canto, con l’approssimarsi della scadenza dell’attuale legislatura e con il ridursi del loro numero ,  sarebbe  ingeneroso  non condividere le  preoccupazioni relative al loro incerto futuro da parlamentari , da cui probabilmente scaturisce questa loro persistente disattenzione!

Alcuni di loro, cui va riconosciuto il merito di aver profuso dell’impegno al riguardo, dovranno tuttavia prendere atto del fatto che il loro apporto alla causa sia stato del tutto fallimentare. Infatti,  ne’  si e’ ottenuta la eliminazione dell’IMU sulla casa per tutti gli  italiani all’estero ,  ne’ per tutti i pensionati.

La questione rimane sul tappeto e gli italiani all’estero, tutti indistintamente, rimangono convintamente dell’avviso che tassare la loro casa di proprieta’ in Italia sia un atto discriminatorio e ingiusto, chiedendo che venga fatta giustizia nei loro confronti.

A ben vedere la mancata eliminazione dell’IMU,  rappresenta   una disfatta clamorosa della forza , volonta’ e  capacita’ rappresentativa  di chi a vario titolo, parlamentari, CGIE, patronati, partiti, Comites, Associazioni, etc.. e’ preposto alla difesa degli interessi  di  tutti quegli italiani all’estero che hanno investito soldi e sacrifici per realizzare e mantenere i loro immobili in Italia su cui lo Stato italiano ha applicato e continua ad applicare una spietata logica  tendente solo a far cassa.

Il rieletto Presidente Mattarella ha rivolto un accorato appello ai rappresentanti del popolo italiano per restituire  dignita’ ai cittadini italiani , eliminando le disuguaglianze sociali e facendo le riforme necessarie.

E’ il caso forse di rivolgere un medesimo accorato appello a tutti i loro  rappresentanti per dare altrettanta dignita’ agli italiani all’estero che oltre al contributo  che “ danno alla comprensione dell’identita’ italiana nel mondo “- come ricordato dal Presidente Mattarella –  tanto ancora danno  anche in termini economici all’Italia e ai loro territori di provenienza, subendo delle ingiuste penalizzazioni.

Nello Passaro