Ieri giornata della memoria

by | Jan 28, 2022 | EUROPA, Italy, POLITICS, Pontinia | 0 comments

Impariamo ad aver rispetto per gli altri

Osservazione del sindaco di Pontinia Eligio Tombolillo

Ieri, durante la giornata dedicata alla commemorazione delle vittime dell’Olocausto, la Senatrice #LilianaSegre è stata offesa in una maniera a dir poco vergognosa. A perpetrare tale atto indegno è stata un’associazione della quale sono palesi le origini.
La Senatrice, dopo essere stata espulsa come cittadina del Regno d’Italia, è stata onorata dalla Repubblica italiana “fondata sulla Resistenza” e nata dalla morte e dalle sofferenze di decine di migliaia di italiani che proprio come lei sono stati perseguitati, torturati, annientati e uccisi da un regime razzista e antidemocratico.
Ad oggi, la figura di Liliana Segre ci rappresenta tutti. Tutti coloro che, oggi come allora, sono consapevoli della natura della vera democrazia e a lei si affiancano riconoscenti.
Gli insulti a lei indirizzati offendono tutti noi allo stesso modo, soprattutto perché urlati solo da chi palesa la propria ignoranza, disumanità e vigliaccheria.
Voglio esprimere alla Senatrice Segre la più profonda e sentita vicinanza, non solo personalmente ma anche da parte di tutti i cittadini di Pontinia, che insieme a me offrono tutta la loro solidarietà per le gravi offese e che si impegnano ogni giorno nella lotta, anche locale, contro la proliferazione di tali movimenti che minano non solo la libertà di tutti i cittadini, ma la nostra stessa democrazia.
Viva la democrazia, viva la libertà.
Il Sindaco Di Pontinia